WordPress e WooCommerce: come vendere online

WordPress e WooCommerce: come vendere online

Redazione Pubblicato il 3/14/2022

WordPress e WooCommerce: come vendere online

WooCommerce: come costruirsi il proprio e-commerce su WordPress

Dopo esserci fatti un bel giro dentro l’universo di Squarespace, continuiamo la nostra rassegna di approfondimento sul commercio elettronico parlando di WooCommerce, una delle risorse più utilizzate per creare e-commerce.

WooCommerce: cos’è e come funziona

WooCommerce è un plug-in, ossia un programma che interagisce con un altro programma per estenderne le funzioni. In questo caso specifico, WooCommerce vi consente di costruire il vostro e-commerce su WordPress, e di iniziare a vendere online i vostri prodotti o servizi, di qualsiasi genere essi siano.

Come funziona?

Se avete già un sito WordPress, installare WooCommerce vi richiederà poco tempo e poca fatica: dopo aver aggiunto il plugin, iniziate a configurare e personalizzare le varie sezioni del vostro negozio. Vi sentirete subito a casa: l’interfaccia è molto simile a quella di WordPress e quindi non avrete problemi a orientarvi.

woocommerce
Ai nuovi arrivati, invece, la piattaforma offre una guida dettagliata che accompagna passo dopo passo alla costruzione dello shop, alla personalizzazione del design fino alle impostazioni che riguardano manutenzione, sicurezza e privacy.

WooCommerce: costi per l’installazione

Subito le buone notizie: WooCommerce è un plugin gratuito nella sua versione base, potete quindi aggiungerlo al vostro sito WordPress senza doverlo acquistare. Se, però, non vi accontentate della versione base, dovrete acquistare estensioni per aggiungere funzioni al sito. Per farvi un’idea, fate un giro nell’Extensions Store dove trovate tutte le estensioni ufficiali disponibili – dai plug-in per configurare una live chat con chi entra nel vostro e-commerce alle estensioni che vi permettono di monitorarne dati e traffico.

Ora, però, cerchiamo di capire se WooCommerce può fare al caso vostro.

A chi lo consigliamo?

Sicuramente a chi ha già un sito WordPress, poiché in quel caso i passaggi da compiere per costruire l’e-commerce sono davvero pochi e la configurazione risulterà semplice e immediata.

WooCommerce è una valida alternativa anche per coloro che hanno necessità di avere più controllo sul proprio e-commerce, ma non vogliono spendere grosse cifre per farsi sviluppare un sito ad hoc da un programmatore: la piattaforma mette infatti a vostra disposizione una marea di estensioni che vi permetteranno di estendere le funzioni del negozio, personalizzarlo, configurarlo secondo le vostre esigenze, migliorare la sua gestione e l’esperienza di acquisto.

Infine, lo consigliamo a quei piccoli imprenditori che hanno un budget limitato da investire e che, con la versione base di WooCommerce potranno dotarsi di un e-commerce ben funzionante a costo zero (o quasi).

Vi ritrovate in uno di questi profili? Allora continuiamo a curiosare.

I vantaggi di WooCommerce e le sue funzioni più utili

La piattaforma WooCommerce ha, a nostro parere, 3 evidenti vantaggi:

  1. È semplice da usare, specie per chi usa WordPress. E, con un po’ di pazienza, chiunque può approcciarla.
  2. È flessibile, poiché vi offre la possibilità di personalizzare e migliorare le performance del vostro e-commerce attraverso tantissime estensioni.
  3. È scalabile, poiché risponde alle esigenze di tutti: dal piccolo negozio alla grande multinazionale.

E poi ha una serie di caratteristiche che piacciono:

  • Ha una sua app che vi consente di gestire la vostra attività da mobile, in qualsiasi luogo voi siate e in qualsiasi momento. Attraverso l’app potete inserire nuovi prodotti sul sito, elaborare gli ordini, monitorare le metriche di vendita, ricevere notifiche ogni volta che viene pubblicata una recensione, quando viene finalizzato un acquisto o quando è ora di riassortire la merce.
  • Le opzioni di spedizione sono configurabili. Potete scegliere la spedizione gratuita o lasciare che il sistema la calcoli in modo automatico e in tempo reale; potete decidere se spedire la vostra merce in tutto il mondo o solo in alcuni Paesi. Vi lascia libertà di scelta.
  • Le opzioni di pagamento sono tante e personalizzabili: gli utenti possono pagare con le principali carte di credito, bonifici bancari, assegni e contrassegni. Inoltre, ci sono 140 opzioni di pagamento che potete integrare, come WooCommerce Payments, Stripe, PayPal, Square, Amazon Pay, Apple Pay e Google Pay. Andare incontro alle esigenze dei vostri clienti nella fase di checkout vi aiuterà a ritrovarvi con meno carrelli abbandonati – che sono sempre un bel grattacapo!
  • WordPress è anche una piattaforma di blog. Collegato al vostro e-commerce avrete, quindi, un blog perfettamente funzionante che vi consente di farvi conoscere, portare traffico al vostro e-commerce e, di conseguenza, aumentare le vendite.

Visto che abbiamo tanto parlato di personalizzazione… vediamo quanto in là potete spingervi.

Esempi di e-commerce realizzati con WooCommerce

Diamo un’occhiata a tre e-commerce molto diversi tra loro: vi stupirà sapere che sono stati tutti realizzati con WooCommerce.

Il sito di Björk.

Il sito di Heggerty, una piattaforma che fornisce risorse utili a chi deve insegnare ai propri studenti a leggere.

L’e-commerce Shop Catalog, una boutique che vende libri, abbigliamento e articoli per la casa.

Se volete continuare a curiosare e a prendere ispirazioni, nella sezione Showcase del sito trovate un’ampia raccolta di aziende e brand che hanno scelto WooCommerce – sempre lì potrete scoprire anche quali estensioni hanno aggiunto al loro e-commerce.

Qualche alternativa a WooCommerce

Ovviamente, WooCommerce non è l’unica soluzione disponibile per chi deve creare uno shop online: esistono tantissime alternative. Alcune di queste si presentano come comodi “pacchetti completi”, ossia piattaforme autonome con all’interno tutti gli strumenti che vi consentono di creare, partendo da zero, il vostro sito in modo semplice e veloce.

 

Vi abbiamo già parlato di Squarespace, uno strumento che consente di creare un e-commerce anche a chi ha poche, pochissime competenze informatiche. E poi ci sono anche:

  • Shopify, una piattaforma per creare negozi online partendo da temi che potete personalizzare. All’interno del panello potete gestire ordini, pagamenti, spedizioni e attività di marketing.
  • Magento Commerce, con cui potete costruire il vostro e-shop in modo rapido e intuitivo, personalizzare il layout e integrare alcune estensioni per aggiungere funzioni.

Tutti questi site builder sono sicuramente molto più facili da utilizzare (quindi perfetti per i principianti) rispetto a WooCommerce, ma vi offrono molte meno possibilità di personalizzare il vostro sito. E, cosa da non trascurare: sono tutti servizi a pagamento. Detto questo: non esiste una soluzione migliore di un’altra, esiste solo quella che meglio risponde alle vostre esigenze. Quindi continuate a leggere e informavi. Noi, in questo, cerchiamo di darvi una mano.