Magento: cos’è e come utilizzarlo per l’e-commerce

Magento: cos’è e come utilizzarlo per l’e-commerce

Redazione Pubblicato il 2/23/2022

Magento: cos’è e come utilizzarlo per l’e-commerce

Magento è una piattaforma e-commerce acquistata nel 2018 da Adobe, attualmente è distribuita sotto il nome di Abobe Commerce Powered by Magento. Magento è uno degli strumenti più utilizzati al mondo per il commercio online.

È open source, adattabile a ogni progetto e scalabile: rispetto ad altre soluzioni permette non solo di realizzare e gestire un negozio online personalizzato e dalla grafica accattivante, ma anche di organizzare in maniera avanzata il catalogo, l’evasione degli ordini e i pagamenti in diversi negozi contemporaneamente. Tutto questo, fornendo dati approfonditi, ed opportunamente aggregati, fondamentali per amministrare il proprio business.

D’altra parte, Magento è, rispetto ad altre soluzioni e-commerce, sicuramente uno strumento complesso e solo parzialmente gratuito, come vedremo, quindi adatto quindi a progetti di medie e grandi dimensioni.

Nel 2015 è stata rilasciata Magento 2, la nuova versione di Magento ecommerce che ha migliorato l’usabilità con un’interfaccia più user-friendly. Attualmente Magento è utilizzato da circa 200 mila e-commerce in tutto il mondo ed è la scelta principale di grandi marchi come Olympus, Puma, Seat, Burger King, Hp, Canon e molti altri.

Cos’è Magento ecommerce: le principali caratteristiche, spiegate

Vediamo più in dettaglio le caratteristiche principali di Magento e-commerce, comprese le caratteristiche di Magento 2.

  • Magento è gratuito?
    Esiste una versione gratuita di Magento, si chiama Magento Open Source – precedentemente conosciuta come Magento Community Edition – e, nonostante possa essere utilizzata per realizzare un piccolo sito web con un negozio online, è principalmente sfruttata da sviluppatori per progettare e testare nuove soluzioni e-commerce. La versione gratuita di Magento deve comunque essere installata su un server web – è quindi necessario prevedere un piccolo budget per comprare i servizi di hosting e dominio.
    Magento ecommerce: cos’è e caratteristiche
    Il logo di Magento ecommerce

    Vista la complessità del prodotto, costruire siti web e-commerce con Magento richiede l’intervento di esperti: negozianti o manager potranno poi gestire il catalogo e il magazzino attraverso l’interfaccia grafica a loro dedicata.

  • Magento è open source e personalizzabile.
    Magento ecommerce è una piattaforma open source: vuol dire che il codice con cui è costruito il software è pubblico e modificabile. Per chi ha un sito web ecommerce in Magento questo si traduce nella facilità di trovare sviluppatori che lavorano con Magento e nella possibilità di cambiare, senza troppi problemi, il proprio fornitore (ovvero l’agenzia o i freelance che hanno realizzato il negozio online e ne curano lo sviluppo e la manutenzione). Inoltre, sviluppatori esperti possono personalizzare totalmente Magento per adattarlo alle vostre esigenze.
Magento ecommerce: interfaccia
L’interfaccia di Magento ecommerce
  • Magento è fortemente scalabile.
    La scalabilità è uno dei fattori più importanti da tenere in conto quando si deve realizzare un e-commerce: vuol dire che un piccolo negozio online può crescere esponenzialmente senza per questo dover cambiare piattaforma e-commerce. La scalabilità di Magento e di Magento 2 è uno dei suoi vantaggi principali: le funzioni della piattaforma possono essere adattate a diversi tipi di cataloghi e di traffico verso il proprio sito.
  • Gestione drag & drop del contenuto.
    È possibile creare e modificare i contenuti del sito – le pagine generali delle categorie di prodotti e le pagine di dettaglio dei singoli prodotti – in maniera piuttosto semplice tramite un sistema drag&drop (ossia spostando i vari moduli nella pagina a piacere). Anche la gestione del catalogo online avviene attraverso un’interfaccia intuitiva. Queste attività possono essere svolte quindi senza l’intervento di sviluppatori.
  • Gestione avanzata del magazzino.
    Magento si integra facilmente con altri sistemi informatici per la gestione del magazzino e permette di gestire diversi aspetti che riguardano l’evasione degli ordini dei prodotti – ad esempio la spedizione a casa o il ritiro in negozio –, i pagamenti e la logistica dei magazzini. Permette di vendere come B2B e B2C utilizzando essenzialmente la stessa infrastruttura.

Vantaggi e svantaggi di un e-commerce con Magento

Cerchiamo quindi di sintetizzare vantaggi e svantaggi di Magento e di Magento 2. L’utilizzo di questa piattaforma e-commerce va infatti valutato tenendo conto della dimensione del proprio progetto e del budget a disposizione.

I vantaggi di Magento:

  • Magento è una piattaforma e-commerce molto scalabile. Se il vostro negozio è di piccole-medie dimensioni ma ha piani di crescita, non dovrete cambiare piattaforma.
  • Magento è open source: è quindi estremamente personalizzabile e adattabile a qualsiasi progetto. Cambiare fornitore – come l’agenzia che costruirà il vostro negozio online – non sarà un problema.
  • Magento permette un controllo avanzato sia sul contenuto del sito che sulla gestione di magazzino, pagamenti, logistica.
  • Magento è integrabile con altri software gestionali presenti in azienda ed è quindi particolarmente adatto a gestire grandi cataloghi.
Magento ecommerce: i vantaggi e gli svantaggi
Dati sulle visite di un sito, per capire vantaggi e svantaggi di Magento

Gli svantaggi di Magento:

  • La versione gratuita di Magento è limitata. I prezzi della versione a pagamento sono basati sul valore lordo della merce (GMV) e sul valore medio degli ordini (AOV), il che può rendere costoso l’utilizzo della piattaforma.
  • Magento è una piattaforma abbastanza complessa e non sempre intuitiva. La realizzazione di un e-commerce con Magento richiede spesso il supporto di un’agenzia o di sviluppatori esperti.
  • È necessario pagare un hosting web. Magento e-commerce è uno strumento per realizzare e gestire un negozio online, bisogna però provvedere all’acquisto di uno spazio web che ospiterà il vostro sito e-commerce.

In generale quindi Magento è più adatto a ecommerce complessi – ad esempio grandi marchi o negozi di medie e grandi dimensioni – o progetti di vendita online con un piano di crescita. Piccoli negozi, artigiani o creativi trovano più conveniente rivolgersi ad altri strumenti per l’e-commerce.

Risorse utili per Magento ecommerce

Come potete immaginare, data la sua complessità Magento ha una serie di funzionalità che è bene approfondire, anche dal punto di vista del rivenditore. Così da sfruttare a pieno le potenzialità della piattaforma.

Adobe mette quindi a disposizione una serie approfondita di risorse e manuali: ad esempio una guida per organizzare al meglio l’inventario, per gestire il catalogo e le categorie sul proprio sito web e-commerce, per inserire e scegliere immagini e video rappresentativi dei prodotti.

Per i rivenditori e aziende interessate a Magento ecommerce, è utile anche dare un’occhiata alle storie di successo raccontate da Adobe per capire meglio a quali progetti è più adatta la piattaforma e come sfruttarla al meglio. Anche il blog di Magento offre spunti utili a manager, venditori e aziende interessate a realizzare un e-commerce con Magento.

Adobe offre anche dei training ufficiali online – a dire il vero abbastanza costosi – tra cui, ad esempio, alcuni utili per la gestione del negozio costruito con Magento e-commerce.