Allestimento vetrine: accorgimenti e consigli (anche per Natale)

by

L’allestimento delle vetrine del tuo negozio è un’attività fondamentale per garantire visibilità ai prodotti o ai servizi che offri: chi si ferma deve capire a colpo d’occhio cosa vendi e in quale fascia di prezzo si colloca la tua offerta. In tal senso, allestire una vetrina ben fatta agisce da primo filtro delle persone che si avvicinano al tuo negozio, selezionando quelle più interessanti per il tuo business.

Oggi le tecniche di visual merchandising hanno reso l’allestimento vetrine e più in generale l’esposizione della merce all’interno del punto vendita un’attività professionale, dettata da precise regole e strategie. L’utilizzo di colori, decorazioni, oggetti e materiali risponde a una specifica scelta stilistica, in linea con l’immagine del marchio e il pubblico che si vuole raggiungere.

Vediamo allora quali sono gli elementi a cui fare attenzione e alcuni consigli su come allestire la vetrina di negozio.

La disposizione dei prodotti: segreto per l’allestimento vetrine perfetto

Saper scegliere e posizionare bene gli oggetti esposti è un fattore molto importante per ottenere una vetrina curata. Pensa per un attimo agli allestimenti di vetrine delle boutique di moda, e paragonale a quelle di un negozio di quartiere qualunque. La prima differenza che ti salterà all’occhio è proprio la quantità di prodotti esposti, nel primo caso molto ridotta. Anche se non vendiamo borse Prada, quest’esempio ci insegna che una selezione accurata delle merci da esporre ci aiuterà ad avere una vetrina ordinata che valorizza i nostri prodotti, evitando quell’ “effetto bazar” dato dalle vetrine troppo piene.

Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato che il nostro occhio viene attirato istintivamente da un punto preciso della vetrina, situato nella parte centrale ad un’altezza di circa 1,5 mt. Quest’area, chiamata punto focale, corrisponde a un cerchio di diametro 0,80-1 mt e va sfruttata nell’allestimento vetrine per collocare il prodotto di punta del negozio, il “pezzo forte” su cui vogliamo focalizzare l’attenzione dei passanti. Per decidere il posizionamento del resto degli articoli, teniamo conto che lo sguardo in genere si sposta dal centro verso la parte destra della vetrina e poi a sinistra.

Vetrina di un negozio
Una vetrina troppo affollata di prodotti può confondere il cliente.

L’illuminazione per l’allestimento vetrine: come sceglierla al meglio

Regolare l’illuminazione secondo la luce esterna, i colori utilizzati nell’allestimento e le tonalità dei prodotti esposti è un altro aspetto da considerare quando stai progettando il layout delle tue vetrine. Se ad esempio hai scelto una scenografia dai colori chiari, dovrai stare attento a non esagerare con l’illuminazione, per evitare fastidiosi riflessi; viceversa, se usi prodotti o decorazioni di tonalità scure o di materiale opaco che tendono ad assorbire i raggi luminosi, regola le luci di conseguenza.

Tieni anche conto dei diversi tipi di luci per vetrine presenti sul mercato: i faretti a led, ad esempio, permettono di illuminare i prodotti senza scaldarli con una luce diretta, e di modificarla in calda o fredda a seconda delle esigenze espositive. Le luci a led sono disponibili anche in strisce adesive applicabili in qualsiasi zona della vetrina e sono uno strumento versatile ed economico che si adatta anche agli allestimenti più complessi.

Gli elementi decorativi e i materiali: dare vita alla vetrina

Su Internet esistono moltissime idee per le vetrine di negozi: poster, fondali, adesivi e vetrofanie, oggetti in cartone o veri e propri oggetti d’uso quotidiano, a seconda del tema scelto. I poster e i fondali sono perfetti per dividere l’area espositiva della vetrina dal resto del negozio e creare ambientazioni suggestive e coinvolgenti, mentre gli adesivi da vetrina ti aiuteranno ad aggiungere informazioni fondamentali sulla tua attività: orari di apertura, sconti e altre iniziative.

Se hai un’area espositiva di piccole dimensioni, puoi utilizzare tutte le superfici a disposizione ricorrendo a diversi prodotti e decorazioni e ad un pizzico di creatività. Ad esempio, puoi sfruttare l’altezza a disposizione appendendo i prodotti a dei ganci posizionati sul soffitto, oppure utilizzando degli espositori poco profondi che si sviluppano in verticale.

Vetrofania
La vetrofania: uno degli strumenti più utilizzati per l’allestimento di vetrine. Copyright: Pixartprinting.

Il tema e la storia: l’allestimento delle vetrine per raccontare al pubblico
Se stai valutando come allestire una vetrina, la scelta di un tema e di una storia collegata è un passaggio che non puoi assolutamente saltare. Pensa alle vetrine che, da cliente, ti hanno colpito di più: è probabile che ad averti stupito sia stato un allestimento scenografico in grado di raccontare una storia attraverso i singoli elementi visivi scelti.

Ad esempio, se hai un negozio di abbigliamento per bambini e devi preparare una vetrina per i saldi estivi, puoi creare un’ambientazione raccontandola dal punto di vista di un bambino che va in spiaggia con la sua famiglia. Spazio quindi a tutti gli articoli perfetti per il mare: costumi, canottiere, cappellini e bermuda. Potrai usare elementi decorativi come fondali a tema mare, castelli di sabbia e barchette in cartone, secchielli, palette e sabbia sintetica per riprodurre una spiaggia all’interno della tua vetrina.

Allestimento vetrine Natalizie e interno negozio: idee creative (senza spendere un patrimonio)

Ora che hai diverse idee sull’allestimento delle vetrine del tuo negozio, concentriamoci sul Natale. Il Natale è ormai alle porte, e sappiamo che è uno dei momenti dell’anno più redditizi per chi ha un esercizio commerciale. Per questo è indispensabile progettare con cura l’allestimento delle vetrine di Natale. Tuttavia, per i negozi di piccole dimensioni, acquistare alcune decorazioni può comportare dei costi troppo alti. Ecco alcuni consigli su come addobbare la vetrina di un negozio per il periodo natalizio con un budget ridotto:

  1. Una prima idea low cost per allestire una vetrina di natale sono le sagome in cartone, che puoi realizzare da solo (se hai un po’ di manualità e gli attrezzi giusti) o acquistare su Internet a prezzi contenuti. Le forme in cartone permettono di creare moltissime decorazioni bianche o colorate e sono facilissime da montare. Tornando all’esempio di prima, se devi preparare la vetrina di un negozio di abbigliamento per bambini puoi simulare un piccolo Polo Nord usando le sagome di tutti gli animali polari e un po’ di neve artificiale.
  2. Un altro strumento economico e di grande effetto per allestire una vetrina di Natale sono gli oggetti vintage che puoi trovare nei mercatini dell’usato: vecchie valigie, foto in bianco e nero, radio o altri articoli coerenti con il tema scelto. Lo stile retrò è perfetto per molti tipi di attività, dalla profumeria alla cartoleria, dal barbiere al negozio di gioielli. Una cartoleria può organizzare una vetrina ispirata alle lettere di Natale che scrivevano i nostri nonni, utilizzando foto in bianco e nero, vecchie penne stilografiche, calamai e dei fogli di carta effetto anticato.
  1. Infine, l’utilizzo creativo di alcuni oggetti decorativi classici può far diventare la scenografia della tua vetrina di Natale davvero originale. Che ne dici, ad esempio, di stupire i passanti con una vetrina dove il classico pupazzo di neve in polistirolo è vestito di tutto punto con gli accessori che vendi? Anche l’albero di Natale può essere rivisitato: se hai una libreria puoi costruire un albero fatto di libri, in una merceria invece puoi applicare dei bottoni a una struttura di polistirolo o legno, e così via a seconda dei prodotti che vendi.

    Vetrina natalizia
    Per allestire una vetrina natalizia non è necessario spendere molto, se si usa un po’ di creatività. 

Per quanto riguarda l’allestimento interno del negozio, a seconda dello spazio disponibile puoi selezionare alcuni elementi decorativi che richiamano il tema scelto. Nei casi visti sopra, puoi usare delle versioni mignon delle sagome in cartone utilizzate in vetrina, o degli oggetti dello stesso stile di quelli scelti per la scenografia. Un’altra bella idea è quella di organizzare un’area espositiva dedicata ai prodotti natalizi. In questo modo orienterai subito i clienti alla ricerca di regali di Natale, offrendo loro diverse opzioni d’acquisto divise per fascia di prezzo.

You may also like

Leave a Comment

Your email address will not be published.