Spot Natale 2017. Le 5 campagne più belle di quest’anno

by

Natale è il momento in cui accadono i miracoli. Questo vale anche per il mondo della pubblicità: durante l’anno siamo soliti saltare lo spot che compare su YouTube prima del nostro video, a Natale invece ce lo godiamo tutto per intero. Durante il periodo natalizio, infatti, molti brand lanciano spot memorabili che tengono incollati allo schermo e, alle volte, strappano anche una lacrimuccia.

In questo articolo vedremo le campagne di Natale 2017 più belle, quelle che ci hanno fatto commuovere, emozionare e sorridere. Assicuratevi di avere a portata di mano un pacchetto di fazzoletti, perché potreste averne bisogno!

I 5 spot di Natale che mettiamo sul podio

Ci sono 5 campagne pubblicitarie che sono salite sul nostro podio. Al primo posto c’è lo spot della catena londinese John Lewis. Il suo lancio è stato preceduto da diverse azioni di marketing che hanno per protagonista Moz the Monster: dalla vendita di pigiami, tazze e pupazzi dedicati al mostro, fino alla playlist su Spotify con le musiche degli spot. Ma ora godiamoci questa mini favola, perché è davvero bella.

Questa è la storia di un bambino che non riesce a dormire perché un ingombrante e rumoroso mostro ha deciso di trasferirsi proprio sotto il suo letto. I due stringono amicizia, ma Moz the Monster si rende conto che non potrà fermarsi ancora a lungo. Se ne va, ma non prima di aver lasciato sotto l’albero di Natale del bambino un regalo che “illumina il mondo”.

Per realizzare questo spot, il brand ha scelto un regista visionario: Michel Gondry, che racconta la storia sulle note di una cover di “Golden Slumbers” dei Beatles. Volete una piccola curiosità? I due minuti di film sono costati all’azienda un milione di sterline per la produzione e oltre sei milioni per la sua pianificazione.

 

Il secondo posto sul podio se lo aggiudica una campagna altrettanto toccante, realizzata dalla catena svizzera Migros.

Ci troviamo di fronte a una storia che sta a metà strada tra il mondo reale e quello fantastico. Il protagonista è una piccola creatura che legge i codici a barre dei prodotti del supermercato. Una vita trascorsa in solitudine che diventa ancora più insopportabile con l’avvicinarsi delle feste. Ad aiutarlo a non sentirsi più solo è la commessa del supermercato.

L’azienda sceglie di trattare un tema sociale importante, quello della solitudine, dedicando lo spot alle persone meno fortunate. Lo slogan recita “Non lasciamo nessuno da solo. Doniamo tutti insieme”. Impossibile non emozionarsi.

 

In terza posizione c’è la campagna di Natale realizzata dalla catena britannica Debenhams che ci racconta una storia d’amore scritta per far commuovere gli inguaribili romantici.

Il colpo di fulmine scatta su un treno: due ragazzi si innamorano, si perdono e poi si ritrovano per caso. Nello spot una celebre voce fuori campo – quella di Ewan McGregor – racconta una storia d’amore sognante ispirata alla favola di Cenerentola, ma ambientata in un contesto 2.0. Protagonista della narrazione è il caso, ciò che si trova quando non si sta cercando nulla.

 

I romantici aspettino a mettere via i fazzoletti, perché in quarta posizione c’è lo spot di Apple che racconta, ancora una volta, una storia d’amore.

Una ragazza balla come immersa in un sogno. Balla sulle note della canzone “Palace”, di Sam Smith, che ascolta nelle cuffiette. Nel bel mezzo della danza incontra/si scontra con un ragazzo: la musica si interrompe e tutto sembra tornare alla realtà, ma solo per poco. Perché non appena la ragazza porge le cuffiette al ragazzo inizia una romantica danza a due. “Move someone this holiday” recita la campagna che invita a lasciarsi andare, a sentirsi liberi. I protagonisti dello spot sono Lauren Yalango-Grant e Christopher Grant, ballerini e sposi nella vita reale.

In questo spot c’è qualcosa di diverso. I ballerini sono trasportati in questa magica atmosfera dai prodotti Apple, che vengono mostrati senza riserve: l’iPhone X, le AirPods (le cuffiette Bluetooth) e Apple Music. Sono loro a rendere possibile il sogno.

 

L’ultima campagna di cui parliamo è quella di PayPal. L’azienda ha scelto di raccontare il Natale a modo suo, con un registro molto differente rispetto a quello scelto dagli altri brand.

PayPal punta tutto sull’ironia. Nel suo spot ci mostra il momento dello scambio dei regali visto dal punto di vista di chi ha scelto quello sbagliato: c’è chi lo nasconde, chi si dispera e chi lo getta nel caminetto. Il racconto è caricaturale, sì, ma anche molto reale. Il brand solidarizza con tutti quelli che, almeno una volta nella vita, hanno scelto il regalo sbagliato. Lo slogan finale è una pacca sulle spalle di incoraggiamento: se si sbaglia regalo non bisogna disperarsi, perché con PayPal si possono recuperare le spese di spedizione.

 

Siamo partiti dagli spot più emozionanti per arrivare qui, alla fine della nostra classifica, e salutarti con il sorriso. Buon anno nuovo da Pixartprinting!

You may also like