Soffa Sans: vi presentiamo il font più comodo del mondo!

by

Sul sito inglese di Ikea, nella sezione in cui si può configurare il proprio divano, c’è un pulsante per scaricare un font. Ebbene si, proprio un font, che si può scaricare gratuitamente ed installare sul proprio computer. Ma cosa aveva in mente l’azienda quando ha deciso di fare questa mossa?

I planner: immaginare e configurare il proprio divano in rete

 Tutto è iniziato dai planner (o configuratori). Da qualche anno, grazie all’avanzamento tecnologico dei browser e dei software 3D, Ikea ha introdotti i planner sul proprio sito (https://www.ikea.com/gb/en/planners/). Questi permettono di configurare una stanza in tre dimensioni, in modo da avere un’idea molto precisa di come organizzare gli spazi, e dei mobili ed accessori da comprare (oltre che ad avere un preventivo esatto di quanto si andrà a spendere).

Tra i vari configuratori disponibili ci sono quelli per le stanze della casa, o anche per alcuni mobili specifici, tra cui armadi, credenze, letti e divani. I planner dei divani hanno raggiunto una forte notorietà durante l’estate 2019, quando Ikea ha chiesto ai suoi follower di condividere le proprie creazioni su Twitter.

I meme su Twitter: il planner sbizzarrisce la fantasia degli utenti

Dopo aver sviluppato uno strumento per configurare alcuni divani modulari (Vimle, Grönlid, Vallentuna, Söderhamn, Lidhult) sul proprio sito nel giugno 2019, Ikea ha scatenato una reazione social inaspettata e virale. Moltissimi utenti hanno condiviso le proprie configurazioni, in cui hanno potuto sbizzarrirsi liberamente (non essendoci limiti di spazio o di costi).

Font Twitter
Font Twitter

            

 

 

 

 

 

 

 

 

Tante proposte si sono rifatte allo stile di videgiochi di simulazione quali The Sims o Minecraft, in cui sono state portate al limite le possibilità dello strumento online di configurazione.

Font Twitter
Font Twitter

  

 

 

 

 

 

 

 

 

L’idea del font: l’intuizione nasce ascoltando gli utenti sul web

 Le reazioni degli utenti Twitter hanno ispirato Marcos Tejedor, manager delle vendite del reparto salotti di Ikea Regno Unito ed Irlanda. Tejedor si è detto piacevolmente sorpreso dalla fantasia degli utenti e dalle soluzioni creative generate.

Ikea Regno Unito ha quindi iniziato una collaborazione con l’agenzia di customer experience Proximity London (https://www.proximitylondon.com/), che si è conclusa con il lancio di Soffa Sans a fine giugno 2019.

Il font è formato da configurazioni di moduli del divano Vallentuna Hillared, in grigio scuro come colore di default. Questo è stato lanciato come il font più comodo del mondo.

Insieme al font, da installare sul proprio computer, è possibile scaricare le specifiche tecniche. Queste descrivono Soffa Sans come un carattere tipografico display (cioè che andrebbe usato in grandi dimensioni specialmente per titoli), disponibile in bianco, azzurro e grigio scuro. Il font ha due versioni, una in prospettiva isometrica e una a volo d’uccello, quindi zenitale.

 Il font è scaricabile gratuitamente ed è possibile utilizzarlo senza restrizioni di copyright. Il costo per costruire in scala reale il font (usando i moduli di colore grigio) è di circa 106 mila sterline, comprensivo di tutti e 1434 i pezzi che compongono le lettere dell’alfabeto.

Ogni lettera è stata creata tramite il software online di Ikea che permette di configurare il divano, proprio lo stesso che ha ispirato tanti utenti con le proprie creazioni. Con questa astuta mossa, Ikea ha sfruttato i contenuti generati in modo autonomo per divertirsi dagli utenti, e l’ha spinta al massimo creando un’operazione di marketing complementare rispetto alle loro azioni. Il Sans Soffa ha contribuito a far sbizzarrire gli utenti nelle loro creazioni e a rafforzare l’immagine di Ikea come azienda creativa, presente e attenta non solo al proprio ruolo commerciale, ma anche al rapporto diretto con la propria clientela.

You may also like