PRINT LEGENDS PODCAST 4 – CIOE’ E I 40 ANNI DI UN MITO DELLE GIOVANI

by

Di solito, coloro che hanno un grande spirito, l’hanno ingenuo.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Quante domande ingenue fanno, i giovani, nella loro vita?

Tante e non c’è modo di evitarlo.

L’ingenuità, il dubbio e l’incertezza sono parte del percorso di crescita di ogni uomo e donna e lo sono ancor più per i giovanissimi.

La rivista Cioè, saldamente ancorata a vite, sogni e dubbi delle ragazzine italiane, questo lo sa molto bene.

I giovani di oggi sono sempre più smaliziati, tecnologicamente avanzati, bombardati di informazioni, precocemente proiettati verso il mondo, ma la loro componente fragile, in cerca di confidenze e di certezze non può essere soppressa.

E quando le fredde risposte del web non riescono a metterci una buona parola, quando i motori di ricerca offrono solo sconforto verso la cruda realtà, cosa rimane?

Rimangono i buoni amici, i confidenti, le persone in grado di ascoltare senza criticare, di stare vicino senza volere nulla in cambio.

Sono pochi gli spiriti ancora in grado di farlo, ai giorni nostri.

E’ raro trovare un amico ed è ancora più raro trovare qualcuno che voglia il nostro bene, che ci voglia evitare un errore futuro con un buon consiglio.

Cioè è questa amica in formato cartaceo (e ora anche digitale), da ben 40 anni, per le giovani e giovanissime italiane: un interlocutore affidabile, pronto ad ascoltarle e a rispondere per alleviare i pesi esistenziali e i riti iniziatici ineludibili, tanto nel 1980 quanto nel 2020.

Un prodigio editoriale che ha creato una community molto prima che se ne riconoscesse il valore in termini monetari con l’arrivo dei social network, ma anche un testimone eccezionale del cambiamento di un paese e di intere generazioni di fanciulle, che hanno vissuto diversi tipi di adolescenza con differenti velocità.

Nonostante i cambiamenti di costumi, tecnologici e comunicativi, la rivista Cioè continua a emozionare, dialogare e consigliare, come fa una buona amica.

Il direttore Marco Iafrate e la responsabile editoriale di Cioè Antonella Murolo ci raccontano come questa rivista è diventata una leggenda della carta stampata italiana, in un viaggio interessantissimo e tutto da ascoltare.

Per giovani e diversamente giovani!

Buon ascolto.

Cioè: il 40esimo anniversario 

Le immagini del numero dedicato ai 40 anni di Cioè con uno speciale stampato tutto da rivivere. Nei prossimi mesi l’iniziativa “revival” proseguirà con i prossimi numeri della rivista.

Alcune copertine storiche di Cioè del passato

Alcune copertine storiche di Cioè dal passato, per ricordare i suoi 40 anni di confidenze, discussioni e tendenze condivise con le giovanissime lettrici.

You may also like