5 consigli per impaginare il vostro curriculum vitae

by

Che siate freelance alla ricerca di un nuovo progetto o vi stiate candidando per il lavoro che avete sempre sognato, il vostro primo biglietto da visita è spesso uno solo: il curriculum vitaeAl di là del contenuto – esperienza lavorativa, formazione e competenze accuratamente compilate – il curriculum vitae rappresenta infatti in tutta probabilità il primo vostro prodotto che il datore di lavoro avrà sotto gli occhi.

Soprattutto se state facendo domanda per un lavoro creativo, la cura con cui impaginerete il curriculum vitae e le idee grafiche che vi sperimenterete diranno già molto della vostra personalità e, a volte, varranno molto più delle parole nel convincere l’azienda che siete la persona giusta per loro.

Ecco quindi alcuni  brevi consigli per impaginare al meglio il vostro curriculum vitae: dall’uso di modelli da cui prendere spunto ad alcune idee per aumentare la leggibilità del contenuto!

1. Non partite da zero: copiate (bene) dai template

Template disponibili su Behance divisi per categoria di utilizzo e accesso gratuito

Nell’impaginare il curriculum, una delle prime domande che vi verranno in mente è: conviene partire da un modello? La risposta, come spesso accade è una sola: dipende. Ad esempio per alcune posizioni lavorative e bandi è necessario utilizzare l’Europass, ovvero il curriculum vitae in formato europeo. Un cv impaginato con questo modello riuscirà a dire molto poco della vostra personalità e difficilmente salterà all’occhio tra una pila di centinaia di domande: a meno che non siate costretti perché tra i requisiti della posizione per cui vi state candidando, vi sconsigliamo di utilizzare il formato europeo… soprattutto se il vostro lavoro richiede una certa dose di creatività.

Detto questo, partire da un modello da modificare e adattare accuratamente, non è di per sé una cattiva idea: dai template che si trovano in rete potete “rubare” ottimi spunti! Su Behance potete trovare molti modelli grafici interessanti (e alcuni utilizzabili gratuitamente).

Programmi di impaginazione online gratuiti come Canva offrono invece template da cui partire. Date anche un’occhiata alla nostra guida su 5 facili programmi di impaginazione gratis (o quasi).

2. Scegliete un layout che faciliti la leggibilità del contenuto

Esempio di layout minimal e di uso del colore nel template gratuito di Gioele di Falco

Chi leggerà il vostro curriculum, dedicherà molto probabilmente pochissimi secondi alla prima lettura. Dovete essere quindi certi di organizzare graficamente il contenuto in un layout ben strutturato per facilitare la leggibilità: in un colpo d’occhio il lettore dovrà capire dove guardare per capire le vostre skill, le esperienze lavorative, le referenze. In questo, i template vi possono sicuramente dare una mano.

Le informazioni più importanti dovrebbero essere raccolte nel terzo superiore della pagina. Il contenuto può essere evidenziato utilizzando una punta di colore o una semplice cornice.

3. Ragionate su quale font usare

Per la leggibilità del vostro curriculum, anche la scelta del font è fondamentale. Vi consigliamo quindi di spendere un po’ di tempo nel cercare un carattere che si adatti alle esigenze di leggibilità e che al tempo stesso rispecchi la vostra personalità. A un occhio attento, questa particolare cura non passerà inosservata.

Qui trovate un’interessante lista di 50 ottimi font da usare nel vostro curriculum vitae, mentre su DaFont.com trovate migliaia di font da scaricare gratuitamente o a poco prezzo. Uno strumento di riconoscimento del carattere come What The Font  invece vi può aiutare a “copiare” un font che vi è particolarmente piaciuto.

4. Utilizzate icone e infografiche

Il vostro curriculum vitae è un concentrato della vostra esperienza lavorativa e delle vostre aspirazioni in pochissime pagine. Per questo le informazioni devono essere chiare e concise: perché allora non provare a sintetizzare alcuni concetti chiave con icone e infografiche?

Un buon esempio è questo modello di curriculum vitae.

Interessante uso di icone e infografiche nel template gratuito di Fernando Baez. Copyright: Fernando Baez

Semplici infografiche possono sintetizzare il vostro livello di conoscenza di una lingua o le vostre competenze tecniche. Le icone possono essere usate per caratterizzare una sezione o per raccontare i vostri interessi.

Potete trovare delle icone da utilizzare gratis o a poco prezzo nel portale The Noun Project.

5. Il curriculum rappresenta la vostra personalità

Lo stile con cui impaginerete il vostro cv dirà molto della vostra personalità e giocando su questa scelta, potete dare anche un tocco di ironia al vostro prodotto per attirare l’attenzione di chi dovrà selezionare il curriculum. Ad esempio potrete scegliere una grafica che richiama la pixel art per sottolineare una certa anima nerd, inserire qualche elemento “piratesco” per evidenziare la vostra voglia d’avventura o utilizzare degli accorgimenti tipografici per suggerire una vostra passione.

Ovviamente per evitare gaffe, in queste scelte tenete sempre presente il tipo di azienda a cui vi proponete e il ruolo per cui vi state candidando.

Il cv in stile pixel art dell’illustratore Iago Francisco su Behance

Non ci resta che augurarvi in bocca al lupo per le vostre candidature!

 

 

 

You may also like