Finiture (digitali): il tocco finale per i prodotti stampati

by

Con finiture, nel mondo della stampa, si intendono tutte quelle lavorazioni da attuare dopo che il prodotto è stato stampato. Si tratta di accorgimenti che donano alla stampa un tocco estetico particolare, migliorano la funzionalità del prodotto o semplicemente lo personalizzano!

Rientrano nella categoria delle finiture lavorazioni come particolari tipi di taglio, la plastificazione, la laminazione, la verniciatura. Queste tecniche e accorgimenti possono essere applicati su diversi tipi di prodotti: ad esempio un biglietto da visita o un menu possono essere plastificati, un’insegna o un’etichetta possono essere tagliate nelle forme che più ci aggradano per comunicare originalità, un pannello da esterno può essere verniciato per aumentarne la durabilità.

Quando create un ordine su Pixartprinting, troverete diversi tipi di finitura a disposizione a seconda del prodotto che state stampando – alcune finiture sono realizzate con la tradizionale stampa offset, altre con stampa digitale. Proprio delle finiture digitali vogliamo parlarvi in questo articolo, raccontandovi due particolari tecnologie utilizzate per la finitura di alcuni prodotti in Pixartprinting: il taglio laser, che permette di creare molto semplicemente – ad esempio – etichette con diverse forme, e la verniciatura 3D che dona un tocco esclusivo a prodotti come tessere e badge.

Il vantaggio del digitale in entrambi i casi è quello di poter realizzare queste lavorazioni anche su quantità molto ridotte di materiali stampati… riuscendo ad avere comunque un prezzo vantaggioso!

Il taglio laser nelle etichette in bobina

Ci sono diversi metodi per tagliare un prodotto stampato. Il più classico è l’utilizzo delle cosiddette fustelle: lastre sagomate di alluminio che montate su di un rullo esercitano una pressione meccanica e tagliano il foglio nella forma e dimensione desiderate. Grazie a questa tecnica si possono sagomare i propri prodotti nelle forme più disparate. Non sempre però il prezzo potrà essere conveniente per quantità ridotte: infatti, per ogni tipo di taglio, sarà necessario realizzare e mettere in macchina una nuova fustella.

Un’alternativa utilizzata in alcuni casi è invece il taglio laser! Accanto a ogni prodotto stampato viene applicata una matrice: un codice che la macchina del taglio è in grado di leggere e che contiene tutte le informazioni sul tipo di taglio desiderato. Così allo scorrere dei prodotti stampati, la macchina laser di volta in volta legge le informazioni e taglia di conseguenza i diversi prodotti stampati.

In Pixartprinting si usa questa ultima tecnologia per le nuove etichette in bobina. Un’idea su come sfruttarla? Potreste creare delle etichette personalizzate per i vostri barattoli di marmellata utilizzando sagome particolari (anche il vostro nome!), così da rendere più accattivante e simpatico un prodotto fatto in casa, potendone realizzare anche pochissime copie!

Verniciature digitali: la vernice 3D e laminazioni oro e argento

Le verniciature classiche sono realizzate in stampa offset e consistono nell’applicare uno strato di vernice acrilica a rapida asciugatura sul foglio o sul supporto stampato. Se scorrete il nostro catalogo, noterete che in alcuni prodotti è possibile scegliere una verniciatura lucida, opaca e soft touch (attenzione: queste sono plastificazioni non verniciature; la plastificazione avviene con una laminazione meccanica a caldo, mentre la verniciatura come giustamente sopra detto è una vernice acrilica. Le verniciature lucide e opache, giocando sui contrasti, possono attirare l’attenzione di chi ha in mano lo stampato verso alcuni elementi della grafica: un titolo, il logo aziendale, un particolare disegno. La verniciatura soft touch è invece una verniciatura opaca che ha un effetto vellutato al tatto e che quindi può impreziosire un prodotto – ad esempio un biglietto da visita – giocando su percezioni sensoriali non esclusivamente visive.

Una nobilitazione particolare utilizzata per alcuni prodotti di Pixartprinting è anche la vernice 3D. Si tratta di una vernice trasparente ad alto spessore che viene stesa, tramite un processo di stampa digitale, sopra determinate aree della grafica per impreziosirle e farle risaltare. Anche qui il processo digitale ha alcuni vantaggi: il file che inviate a PIxartprinting conterrà già le informazioni su questo tipo di finitura, non è necessario creare matrici o fustelle. Questo vuol dire che anche per un numero basso di copie è possibile realizzare questa particolare finitura.

Un’altra finitura realizzabile con stampa digitale, e che mantiene quindi preziosi vantaggi per basse tirature, è la laminazione oro e argento. Il meccanismo è lo stesso della verniciatura 3D, la vernice viene usata come primer e sopra applicata una sottile lamina di argento e oro.

Grazie a queste finiture molto particolari è possibile ad esempio creare delle tessere esclusive per un club o un’associazione o dei badge personalizzati!

You may also like