3 ottime novità che abbiamo visto a FESPA 2017

by

Quando si parla di fiere nel settore della stampa, FESPA è sicuramente uno degli appuntamenti da non perdere per scoprire in anteprima prodotti, tecnologie e idee che presto arriveranno sul mercato. Quando poi Canon, pochi giorni prima dell’evento, annuncia l’edizione 2017 come la più importante di sempre, pensare di mancare all’appuntamento sarebbe stato impossibile.

FESPA 2017, la più grande fiera in Europa per chi si occupa principalmente di serigrafia, stampa digitale e stampa tessile, si è svolta dall’8 al 12 maggio ad Amburgo, dove ha occupato ben 10 hall della famosa (e non certo piccola) Hamburg Messe. Ad organizzare FESPA è l’omonima federazione di 37 associazioni nazionali di stampa, fondata nel 1962, che cura le conferenze e gli appuntamenti più importanti del settore.

Canon non dev’essere stata l’unica a intuire l’importanza di questa edizione, infatti oltre 1000 aziende che si occupano di stampa hanno partecipato alla fiera, tra queste non potevano mancare le più importanti: HP, Fujifilm, Canon, Agfa, EFI, e Ricoh. Più di 20, infine, sono state le aziende che hanno scelto FESPA 2017 come il palco migliore per lanciare nuovi prodotti e tecnologie.

Il motto dell’evento spingeva tutti a osare e stampare in maniera diversa dal solito. E con questo sguardo anche noi siamo andati a cercare alcune tra le migliori novità presentate a FESPA 2017. Eccole.

Nuovi prodotti presentati a FESPA 2017. (Copyright: FESPA, www.fespa.com)

1.    Stampare a base acqua su supporti rigidi

L’inchiostro a base acqua sul supporto rigido è qualcosa su cui si sta lavorando recentemente ed è proprio su questo che abbiamo visto interessanti novità presentate a FESPA 2017.

Generalmente gli inchiostri per supporti rigidi devono avere importanti caratteristiche di adesione, per questo è decisamente una sfida usare inchiostri a base acqua. Ma cosa cambia usando questa tecnologia? A livello visivo, i materiali stampati in questo modo danno l’impressione che ci sia una sorta di patina sopra il supporto. Se poi ci avviciniamo, notiamo anche un’altra differenza a livello olfattivo: questa stampa è meno “fastidiosa” rispetto a una stampa a raggi ultravioletti. Infine, se la compariamo alla stampa a raggi ultravioletti, questa tecnologia risulta più sostenibile per l’ambiente.

A presentare alcune novità su questo riguardo è stata, tra le altre, l’altoatesina Durst che ha presentato una nuova macchina e la versione aggiornata di una stampante precedente. Il tutto sotto le parole chiave “innovazione e sostenibilità”. Tra le caratteristiche c’è la possibilità di stampare per la prima volta su plastiche, come il polipropilene, e una qualità di stampa migliorata.

2.    Stampare in maniera diversa (e innovativa): una startup italiana

Tra le startup presenti a FESPA 2017, ve ne vogliamo raccontare una: NoeCha. NoeCha è una startup ad alta innovazione di base a Bergamo e specializzata nella produzione di macchine da stampa di grande formato. Ad Amburgo ha presentato il suo cavallo di battaglia: una macchina industriale per stampa di altissima qualità. Il cuore della macchina è la tecnologia LED UV, la macchina stampa anche su supporto rigido con qualità fotografica e alta produttività.
Queste caratteristiche ci hanno colpito per la possibilità di pensare nuovi prodotti con immagini ad altissimo impatto visivo.
A credere in questa startup è stata la multinazionale Itema Group, con sede a Bergamo, che a inizio maggio ne ha comprato alcune quote.

3.    Stampare per l’interior design, ovvero come ti stampo una stanza

Alcuni esempi di stampa applicata all’arredamento di interni (copyright: FESPA, www.fespa.com)

A FESPA 2017 si è parlato anche di un nuovo settore, che si prevede avrà una forte espansione nei prossimi anni: la stampa per l’interior design. La decorazione d’interni è infatti uno dei più creativi e colorati settori dell’industria della stampa, che offre possibilità e applicazioni di mercato praticamente infinite.

Per questo le idee, soprattutto quelle nuove e buone, sono importanti. All’argomento allora FESPA 2017 ha deciso di dedicare un’intera conferenza di mezza giornata “Printeriors”.

Questa è stata l’occasione per mostrare al pubblico tutte le possibilità offerte dalla stampa, dalle più tradizionali alle più innovative, per quando riguarda le decorazioni, l’arredamento e gli infissi.

Dopo questa carrellata, in attesa del prossimo appuntamento con FESPA che si terrà a Berlino nel 2018, vi lasciamo con questo video in cui gli organizzatori hanno chiesto ad alcuni dei 20.456 visitatori presenti (da 139 paesi) di dire la loro su FESPA 2017.

You may also like