Picular, il motore di ricerca dei colori per i grafici

by

Non è sempre facile trovare il colore adatto o l’ispirazione. A volte servono ore per cercare la sfumatura perfetta che soddisfi le nostre esigenze. Per il materiale stampato si utilizza un pantonario e per il web alcuni utilizzano dei plugin come Colorzilla per estrarre il codice di un colore che appare sullo schermo. Per cercare l’ispirazione, a volte viene utilizzato Pinterest. Ma ora, caro grafico, illustratore, designer, infografico, webdesigner, artista digitale o creativo, è nato un nuovo strumento che sicuramente adorerai e aggiungerai ai preferiti del tuo browser. Si chiama Picular, o il “Google dei colori”, come amano definirlo i suoi ideatori di Future Memories, un’agenzia digitale svedese.

Questo strumento intuitivo dal design lineare permette di trovare il colore desiderato e la giusta ispirazione e può essere utile anche come moodboard. È un motore di ricerca ideato per gli amanti dei colori che propone una serie di tonalità associate alle parole chiave inserite dagli utenti. Secondo i suoi ideatori, “Picular aiuta i creativi a trovare facilmente i colori più adatti in un determinato contesto o ambito. Lo strumento è utile per capire la percezione e l’aspetto psicologico ed estetico di un colore o di una tonalità che interessa all’utente “.

Credits: Future Memories

Il progetto è stato ideato da Future Memories, uno studio digitale svedese con sede a Göteborg, che usa la tecnologia per migliorare la vita quotidiana e inventare i prodotti del futuro. L’agenzia ha ad esempio creato l’app “Wake up problem” che permette agli studenti e a chi utilizza la funzione “snooze” del telefono di iniziare la giornata in maniera ludica e competitiva. Come? Quando suona la sveglia, l’applicazione propone un problema selezionato a caso, da risolvere per riuscire a disattivarla.

Ma torniamo a Picular. Come funziona? In pratica, lo strumento consente di trasformare le parole in colori. È un generatore rapido di colori primari che si serve della ricerca di immagini di Google. Picular analizza i migliori risultati di ricerca di Google Immagini per suggerire colori che fanno riferimento a qualunque argomento cercato. Può essere quindi utilizzato in tutte le lingue, ma i risultati naturalmente non sono gli stessi. Ad esempio, se cerchi “Mare” non hai le stesse tonalità di “Sea”.

Consideriamo l’esempio della parola “sole”. Quando inseriamo questo termine nella barra di ricerca, Picular raccoglie i 20 migliori risultati di Google Immagini e cerca il colore dominante in ogni immagine. Il sito presenta poi i risultati sotto forma di una serie di mosaici. Per questa ricerca, Picular ci propone quindi una ventina di tonalità di giallo, arancione e rosso. Ogni mosaico contiene anche l’anteprima dell’immagine dalla quale è stato estratto il colore in basso a destra e il codice esadecimale del colore in basso a sinistra. Quest’ultimo viene subito copiato negli appunti quando si fa clic sopra, rendendo così più semplice la prova immediata dei colori nel proprio lavoro.

Credits: Future Memories

Picular è uno strumento di ricerca di colori che consente di inserire qualsiasi termine, può pertanto risultare particolarmente interessante se si vogliono trovare tonalità specifiche come corallo, ruggine, vaniglia o rosa “Maiden’s Blush”. È inoltre un modo rapido e pratico per ottenere idee di colore per progetti di ideazione, soprattutto perché si possono digitare parole evocatrici o legate alle emozioni e vedere cosa Google associa immediatamente a ogni idea. La parola “Amore” evoca ad esempio una palette di colori piuttosto caldi, con tonalità di rosso, arancione e rosa. “Felicità” è connessa a colori più vivi, mentre “creatività” riporta a un melting pot di colori.

Questo strumento è utilizzato quotidianamente dai suoi ideatori di Future Memories. Secondo lo studio digitale svedese, lo utilizzano di frequente anche circa 15.000 creativi per verificare se il termine cercato è legato a dei colori in particolare. Naturalmente, anche se si usa Picular, è necessario far lavorare la propria immaginazione e servono sempre l’occhio e il senso estetico del creativo per qualsiasi decisione finale. Il “Google dei colori” propone tuttavia diverse piste di riflessione. Questo nuovo prodotto web già ergonomico, di facile utilizzo e completamente gratuito è inoltre ancora in fase di sviluppo. A breve dovrebbero essere aggiunte nuove funzionalità.

Ecco. Ora che sai tutto su Picular, non ti resta che provarlo: https://picular.co/

You may also like