Living Coral + Primavera: lo sguardo dell’illustratore Daniel Frost

by

La primavera è arrivata!

E quest’anno si tinge di Living Coral, il colore scelto da Pantone per il 2019Per omaggiare la rinascita della natura abbiamo coinvolto tre creativi visionari, chiedendo a ciascuno un’interpretazione personale del Living Coral calato nella bella stagioneIniziamo il nostro viaggio nel colore con Daniel Frost, brillante illustratore britannico dallo stile unico e fiabesco.

Abbiamo chiesto a Daniel di immaginare la sua personale primavera, declinandola secondo le sfumature del Living Coral. Avevamo grandi aspettative e Daniel non ci ha delusi neanche un po’. Ha immaginato un percorso esplorativo tra natura, tramonti e animali, in un viaggio visivo irripetibileIl risultato ci ha lasciati letteralmente senza parole.

Pronti a cominciare?

Living Coral + Primavera: la visione di Daniel Frost

La maggior parte delle mie creazioni è ispirata da viaggi, esplorazioni e osservazioni e dalla magia che nasce da questi processi di scoperta. Volevo che la tensione verso l’esplorazione e il bisogno di trovare qualcosa di nuovo fossero il punto di partenza di queste illustrazioni.

Poiché il colore scelto da Pantone per il 2019 si chiama Living Coral, ho pensato che sarebbe stato perfetto combinarlo con l’idea di esplorazione di ambienti naturali.

Essendo questa una serie d’immagini, ho pensato sarebbe stato interessante creare una linea narrativa attorno a un personaggio intento ad esplorare foreste e altri paesaggi naturali.

Uno dei miei momenti preferiti della giornata è il tramonto, quando tutto assume un colorito che vira tra il rosa e il rosso e i paesaggi diventano più sfocati, con un effetto misterioso e magico.

Questo è esattamente il sentimento che volevo catturare in queste illustrazioni, per portare chi osserva in questo piccolo fantastico e magico viaggio, tra paesaggi tinti di rosa, rosso e color corallo.

Chi è Daniel Frost?

Abbiamo chiesto a Daniel di presentarsi. Ecco cosa ci ha raccontato:

Mi chiamo Daniel Frost e sono un illustratore e autore inglese. Da quando mi sono diplomato al Royal Collage of Art di Londra nel 2008, ho lavorato come illustratore commerciale, collaborando con una serie di clienti come Nike, il New York Times e Transport for London a vari tipi di progetti stimolanti, tra cui animazioni, poster e illustrazioni per riviste.

Parallelamente al mio lavoro commerciale ho sempre lavorato ai miei progetti personali, che mi hanno portato a esporre nelle gallerie di tutto il mondo e a pubblicare libri con alcuni degli editori più prestigiosi, quali Penguin, Gestalten e Hato. Il settore dell’illustrazione mi ha sempre affascinato. Penso ciò derivi dal fatto di aver letto molti libri illustrati e fumetti da piccolo: amo in particolare i libri di Roald Dahl e le illustrazioni di Quentin Blake.

L’intensa energia e la vita che le illustrazioni di Blake conferivano alle fantastiche storie di Dahl sono state una grande fonte d’ispirazione per me.  Da bambino mi piaceva anche scrivere storie e disegnare.  Io e i miei fratelli inventavamo personaggi e scenari divertenti e li disegnavamo per giocare e farci ridere a vicenda – era bellissimo! Mi piace l’idea di poter creare un universo condividendolo con le persone e in quanto illustratore posso farlo ogni giorno.

Il processo creativo di Daniel Frost

Ogni artista ha il proprio metodo creativo. Daniel ci ha spiegato il suo personale:

I miei processi creativi cambiano leggermente da progetto a progetto, perché adoro mettermi alla prova e sperimentare nuove idee e materiali. In genere inizio abbozzando alcuni schizzi a matita, i quali mi consentono di elaborare la composizione e il tipo di immagine che vorrei creare.Dopo di che inizio la versione finale che disegno o dipingo a seconda dello strumento con cui sto lavorando. Per dipingere preferisco usare il guazzo dato che i colori sono molto accesi e intensi. Mi piace molto il processo della pittura, in particolare la sensazione al tatto: è molto meditativo e intuitivo. 

You may also like