Internet trends report 2017: Dove andrà Internet?

by

La pubblicità online supererà quella televisiva; la voce e l’immagine cominceranno a sostituire la parola scritta; il gaming entrerà in competizione con lo sport tradizionale; e l’India offrirà inedite opportunità di business: sono queste alcune delle previsioni dell’ Internet Trends Report 2017, presentato il 31 Maggio alla Code Conference.

Questo studio annuale, curato da Mary Meeker dell’impresa di venture capital Kleiner Perkins Caufield & Byers, è diventato un punto di riferimento per capire il futuro di Internet, fin dalla sua prima edizione nel 2001.

Il villaggio globale degli utenti di Internet ha raggiunto 3,4 miliardi di abitanti nel 2016, dopo otto anni di spumeggiante crescita a un ritmo del 10% in più ogni anno, secondo lo studio di Meeker.

Nel 2016, le consegne di smartphone sono cresciute “solo” del 3% rispetto all’anno precedente (nel 2015 erano aumentate addirittura del 10%). Tuttavia, questo non mette a rischio l’“assalto alla rete” dei telefoni intelligenti. Questi dispositivi rappresentano il componente più forte della crescita della pubblicità online: ne conquistano frazioni sempre più importanti in confronto con il computer.

In quanto a pubblicità, l’Internet Trends Report presenta due dati scioccanti. Il primo: l’85% della crescita della pubblicità online va a Facebook e Google. Il secondo: l’investimento in pubblicità su Internet ha equiparato quello in annunci televisivi nel 2016, e tutto indica che lo supererà nel 2017, realizzando un sorpasso storico.

La voce e l’immagine cominciano a sostituire la parola scritta nella ricerca d’informazione online.  Nel 2017, Google ha imparato a riconoscere le parole pronunciate dai suoi utenti con la stessa capacità di un umano (un livello di accuratezza del 95%). Questo apre la porta a un uso massivo della tecnologia vocale. Superata la barriera del riconoscimento, la nuova sfida è sviluppare intelligenze artificiali capaci di comprendere il contesto delle parole.
Le queries attraverso le immagini stanno seguendo lo stesso cammino. “Buona parte del futuro della ricerca [d’informazione su Internet] sarà questione di immagini invece che di parole-chiave”, ha affermato Ben Silbermann, fondatore di Pinterest.

Secondo l’Internet Trends Report 2017 il gaming è il motore dell’innovazione tecnologica su Internet. 2,6 miliardi di persone sono registrate a giochi online interattivi, un business di 100 miliardi di dollari. Ma c’è di più: il gioco online sta diventando eSport, una nuova forma di sport-spettacolo. La finale del gioco League of Legends ha attratto nel 2016 20.000 spettatori allo Staples Center di Los Angeles ed altri 43 milioni online.

Un altro motore della tecnologia su internet è il cloud, in crescita accelerata soprattutto nelle applicazioni industriali. In questo caso, la grande sfida è la sicurezza, secondo Meeker.

Ascoltare musica e vedere video sono due dei motivi principali che spingono gli utenti a usare Internet.

Spotify rappresenta già il 20% delle entrate dell’industria musicale (senza aver compiuto neanche 10 anni di esistenza!). Netflix è cresciuto del 700% rispetto al 2011: si tratta di un altro segnale di allarme per la televisione tradizionale.

Un uso meno ovvio della rete è la cura della salute. I download di applicazioni di salute o fitness sono aumentati del 15%, e il numero di persone che indossano dispositivi di monitoraggio dell’organismo è arrivato a 102 milioni nel 2016 (nel 2014 erano 4 volte meno). Inoltre, la metà o più degli utenti sono disposti a cedere dati sulla loro salute a Google, Microsoft o Apple, a cambio di servizi utili.

Le zone calde di Internet nel mondo sono l’India e la Cina, secondo Meeker. Il numero di utenti indiani è aumentato del 28% nel 2016, una crescita eccezionale, che potrebbe continuare ancora a lungo, dato che solo una minoranza degli 1.3 miliardi di abitanti del paese usa internet attualmente. Determinante è stata la diffusione dello smartphone: nel 2016, il costo di un gigabyte si è dimezzato grazie a nuove offerte competitive delle compagnie locali. L’arrivo di telefoni intelligenti più economici potrebbe moltiplicare la crescita di Internet nel paese.
La Cina continua ad essere un punto caldo da diversi anni. Imprese come Tencent, Alibaba, Baidu, Ant Financial, Didi Kuaidi e Xiaomi muovono un vivace mercato di servizi Internet. Due settori emergenti sono il pagamento via cellulare e il bike-sharing. Ciò nonostante, gli Stati Uniti mantengono il primato del business della rete. Sette delle 10 imprese di Internet di maggior valore sono statunitensi: Apple, Google-Alphabet, Amazon e Facebook, in testa. 1.5 milioni di persone lavorano in imprese online con sede negli USA.

L’Internet Trends Report del 2017 conferma quindi che la rete continua a vivere una crescita spumeggiante, che è anche un mutamento continuo. Il marketing dovrà prendere nota di questi cambiamenti per usarli nel miglior modo possibile.

You may also like