Come mettere in risalto il font migliore

by

Il tipo di carattere dice molto di un marchio. Le lettere rappresentano un linguaggio che comunica tratti della personalità come raffinatezza, semplicità e fantasia. Possono gridare o sussurrare. È tutto molto soggettivo, di conseguenza conoscere il tuo pubblico è fondamentale. Con così tanti caratteri tipografici tra cui scegliere, può essere difficile — e quasi impossibile — fare la scelta giusta per il tuo cliente. 

I seguenti progetti mostrano applicazioni di caratteri molto diverse, con risultati convincenti che parlano al pubblico a cui si rivolgono.

1. Herschel’s Coffee Co.

Design: Mustafa Akülker, co-fondatore, Monajans

In genere più un logo è semplice, meglio è. Questo è il caso del logo progettato per Herschel’s Coffee Co., con sede ad Amsterdam, da Mustafa Akülker dell’agenzia Monajans. “Volevo che il design fosse molto minimal, quindi ho usato un sans serif per il carattere del logo, ma poi ho optato per un Hs in serif corsivo come logo opzionale che facesse da contrasto”, ci dice. “Mi piace la morbidezza che il carattere corsivo conferisce al marchio”.

Hs può essere usato da solo, come identificatore, oppure assieme al nome completo della caffetteria. In quest’ultimo modo assurge quasi a gioiello della corona: dona quel tocco di eleganza in più. Le morbide curve della lettera maiuscola H accanto alla lettera minuscola s creano un’ouverture quasi teatrale.

Gran parte del successo di questa identità è data anche dalla tenue ma originale palette di colori. “Si possono notare varie tonalità di marrone che richiamano i chicchi di caffè e il latte mescolati insieme”, osserva Mustafa. “Volevo anche evidenziare la riconoscibilità del marchio con il blu, in quanto si accosta perfettamente al marrone. Aggiunge eleganza e classe, proprio come mi immagino che sia un esigente consumatore di caffè”.

Suggerimento: può essere complicato abbinare un sans serif a un serif. Prova diverse varianti e chiedi il parere di altre persone per capire se il contrasto funziona bene o meno.

2. Molbak’s Garden + Home

Design: Cindy Tyler
Design: Cindy Tyler

Quando hai a che fare con un ottimo prodotto, mettilo in mostra con una super fotografia. Non c’è niente di più luminoso e accattivante di un bel paesaggio naturale, e il negozio Molbak’s Garden + Home, a Woodinville, Washington, utilizza la fotografia con grande effetto nelle sue promozioni stagionali aventi come protagoniste piante rigogliose e lussureggianti. La designer Cindy Tyler spiega: “Una fotografia attraente è essenziale, così come lo è lo stile. Non vendiamo solo piante, ma anche idee e ispirazione”.

Ad esempio, Molbak’s Lookbook offre ricette, consigli per il giardinaggio e informazioni utili sulle tantissime varietà vegetali esistenti in modo che i consumatori facciano la scelta giusta quando acquistano le loro piante. Le foto sono spesso a piena pagina, arricchite da contenuti e stili creativi. I titoli scritti a mano facevano parte di una strategia generale del marchio incorporata alcuni anni prima per creare uno stile più amichevole e pratico, simile a quello della lavagna. Tuttavia, dato il volume di materiali che produce, Tyler confessa che: “Oggi non è possibile scriverli a mano, quindi ho optato per l’alternativa migliore: un font generato al computer che sembra disegnato a mano. Usiamo anche il nostro sans serif predefinito (Myriad Pro) per i volumi di testi più consistenti”. E funziona. Coupon, buste e sito web presentano tutti questo stile fresco e accogliente.

Suggerimento: quando aggiungi caratteri alle foto, cerca di creare il contrasto maggiore e trovare il layout più interessante dal punto di vista visivo per attirare il lettore e rendere le immagini quanto più complete possibile. 

3. Maisons Paysannes de France

Design: Graphéine. Direzione artistica e progettazione font: Jérémie Fesson. Motion design: Philip de Canaga
Design: Graphéine. Direzione artistica e progettazione font: Jérémie Fesson. Motion design: Philip de Canaga

Maisons Paysannes de France è stata fondata nel 1965 per preservare edifici e paesaggi rurali abbandonati durante l’esodo dalle campagne. Tuttavia, più di 50 anni dopo, la sua identità era rimasta obsoleta e trascurata, pertanto l’associazione ha commissionato a Graphéine il compito di ridare vita al marchio. Il direttore artistico, Jérémie Fesson, lo ha fatto progettando un intero alfabeto, chiamato MPF Display. Le lettere in questo carattere tipografico personalizzato possono essere smantellate e spostate per creare pattern che evocano costruzione e movimento di elementi architettonici. Ogni forma visiva è stata presa in considerazione, dai segni degli accenti e la punteggiatura, al punto sulla lettera i.

Il lettering stencil, in sostanza, si decostruisce per creare elementi decorativi unici in un flusso costante. Le variabili lettera sono riprodotte in formato cartaceo e digitale. C’è anche un video che dimostra la fluidità delle parti delle lettere e i diversi modi in cui possono essere riprodotte. Ogni elemento fluttua e scorre magnificamente sia da solo che quando viene saldamente legato alla sua forma di lettera. “Alcune lettere, come la a e la s, presentano tipi di scrittura diversi: questo piccolo dettaglio, che spesso passa inosservato in un primo momento, conferisce una singolarità alla grafica, la quale incarna lo spirito di una casa contadina”, afferma Fesson.

Suggerimento: assicurati di considerare ogni parte in movimento, compresa la spaziatura delle lettere e la punteggiatura durante la progettazione di un intero alfabeto. Ogni dettaglio è fondamentale per il suo successo.

You may also like