athlete face

marco pistolesi

Wingsuit Skydiving

«Cosa vi fa pensare che io corra dei rischi?
Questo è uno dei grandi miti riguardanti il mio sport.
Il paracadutismo non è pericoloso,
non più di andare in bicicletta o in macchina».

Chi sono

Pratico il wingsuit skydiving
Sono nato a Treviso, nel 1979
Vivo a Treviso

Athlete Main Picture

Il mio sport

La tuta alare, o wingsuit in inglese, è una particolare tuta da lancio che riesce ad aumentare la superficie del corpo umano conferendovi un profilo alare, trasformando la velocità data dalla forza di gravità in un volo planato: rispetto ad una velocità media di caduta libera di circa 200 km/h, consente di trasformare l’energia sviluppando una velocità orizzontale di circa 150 km/h rallentando la discesa fino a circa 40 km/h, ma è possibile anche volare verso l’alto riguadagnando quota.

Nel paracadutismo è appena diventata ufficialmente una disciplina ed è oggetto di costante e rapido sviluppo.

La tuta alare viene usata anche per lanciarsi dalle montagne, in quel caso si parla di BASE jumping e non di paracadutismo, due attività che pur usando lo stesso strumento non vanno confuse: infatti il paracadutismo è parte dell’aeronautica, è gestito e controllato dagli stessi enti che regolano i voli di linea.

«L’amore per questo sport è scattato appena mi sono reso conto che potevo a tutti gli effetti “pilotare” il mio corpo in aria. Sono stato un pilota di aerei ed a quel tempo non guardavo il cielo con la stessa attenzione, ammirazione e comprensione con cui ancora oggi, dopo 14 anni di paracadutismo, mi incanto a guardarlo. La wingsuit mi ha insegnato a sognare nuovamente».

2016

3° Posto al
Campionato
Italiano

2015

3° alla PPC
Cup Ungheria

2015

4 record
italiani
ed 1 record
europeo

I miei impegni

24 | 09

Reggio Emilia, record italiano di grande formazione

02 | 11

Florida, 1° Campionato del Mondo

Newsletter Sign

Iscriviti alla newsletter

I tuoi dati non verranno comunicati a terzi